2080 Cous Cous Rap”, “2070 Funky Tabbouleh” e “2050 Bon Bon Jazz” sono i tre temi del raffinato menu musicale di Milano Unica per la Primavera-Estate 2020.

Milano Unica MUSIC MENU è un accostamento simbolico tra generi musicali e cibo in grado di evocare sensazioni tattili, olfattive, uditive e gustative altamente creative. Insieme, il ritmo e i sapori si fondono per creare nuovi generi d’intrattenimento e inedite tendenze estetiche perfette per futuribili party e divertenti serate ambientate in immaginarie città del futuro, durante la stagione più spensierata dell’anno.

Le date: 2080, 2070 e 2050 rappresentano da una parte la proiezione in un futuro non molto lontano e dall’altra, invece, accennano al passato degli anni ‘80, ‘70 e ‘50 i cui echi si fanno sentire nelle note rispettivamente del rap, del funky e del jazz. La musica, infatti, è il nostro punto di partenza che detta la linea creativa e visionaria e che trasporta la nostra immaginazione verso mondi, stili, culture che hanno lasciato un segno nella storia del costume internazionale ma che sono ancora in grado di suggerire nuove sperimentazioni di stili. Mentre, il food è una delle esperienze centrali dell’estetica contemporanea: mangiamo con gli occhi appagando i sensi ancor pima di averli concretamente coinvolti e prevedendo dalla preparazione di un piatto il suo gusto e la sua consistenza. Immaginiamo, quindi, di spostare nel futuro tre epoche dall’estetica iconografica e ipotizziamo come sarebbero gli anni ‘70 reinterpretati tra cento anni, oppure gli anni ‘50, cosi come gli ‘80.Ci siamo chiesti nelle strade di una città del 2080 come verrebbe rivissuta l’esigenza di cambiamento e rivoluzione? Chi sarebbero i protagonisti?  Quali gourmandises servirebbero nei club del 2070? Quali sarebbero le icone? Cosa indosserebbero? Così come nella mondanità dei salotti del 2050 cosa servirebbero per deliziare il palato e quale musica allieterebbe l’atmosfera? Da queste riflessioni sono nate le tendenze di Milano Unica Music Menu che azzardano fusioni trasversali tra food, musica, passato e futuro, ricreando un unicum stratificato di storia, icone, mondi, per offrire precise direzioni estetiche in fatto di colori, tessuti, accessori, dettagli, stili e moda. Senza dimenticare un’importante priorità: la sostenibilità. Battaglia culturale, oltre che industriale e produttiva, portata avanti da Milano Unica ormai da diverse stagioni ed entrata in maniera definitiva sia nei concept dei trend che nelle realizzazione dei materiali, sia tessili che accessori.

 

 

 Art Direction: Stefano Fadda, Progetti Architettonici: SGS Architetti Associati Progetto Grafico e Video: Francesco Palmisano & Caterina Roppo, Produzione Video: Ubaldo Leporale Servizio fotografico: ERDNA Creative

 

SHARE AND PRINT